forma e sostanza della comunicazione

menu

Grazie al plugin qTranslate per WordPress, lo stesso blog può essere tradotto in più lingue, sia per quanto riguarda gli elementi dell’interfaccia che per i contenuti, in maniera facilmente personalizzabile. In base alla lingua predefinita del browser oppure a discrezione dell’utente, viene scelta la traduzione adeguata per i testi, gli estratti e i titoli delle pagine.

Per tradurre anche i permalink, o meglio lo specifico slug della pagina, una caratteristica che l’autore del plugin ha annunciato per le prossime versioni, è al momento necessario installare anche l’ulteriore estensione qTranslateSlug rilasciata in via ancora non ufficiale.

Il codice originario prevede l’aggiunta manuale di una funzione in sidebar.php o negli altri file del template per generare gli appropriati pulsanti di scelta, ma per renderne più semplice l’utilizzo ho aggiunto un apposito widget, ricalcato da quello fornito con il normale qTranslate:

continua…


Il simpatico ed ultraleggero menu animato LavaLamp, sviluppato per jQuery, può essere installato facilmente su piattaforma WordPress e fare la sua figura nell’indice di un blog.

Il plugin LavaLamp menu ne facilita l’utilizzo:
lavalamp-menu.0.1.zip
LavaLamp menu nell’archivio dei plugin di WordPress.

Spiego ora le modifiche in dettaglio.
Ad esempio, per attivare l’effetto ovunque nel template, in functions.php viene definita la funzione opportuna che racchiude il menu di navigazione:

continua…


light

16 aprile 2010

plugin wordpress multibox

Tra le tante differenti applicazioni per finestre modali, più comunemente “lightbox”, reperibili in rete, multiBox sviluppata da phatfusion è sicuramente una delle più versatili e probabilmente costituisce la migliore alternativa nell’ambito della libreria MooTools.

Grazie al lavoro di Manfred Rutschmann, che ha preparato il WordPress Multibox Plugin, l’installazione e l’integrazione delle funzioni nel proprio blog sono semplici e immediate.

Purtroppo però, l’attivazione del plugin può entrare in conflitto con altre estensioni in quanto inserisce arbitrariamente nella pagina dei tag <script> senza verificare, come invece è consigliato e normalmente avviene, se WordPress abbia già caricato i javascript richiesti.

Ho dunque modificato il file multibox.php in modo che, grazie alle funzioni wp_register_script e wp_enqueue_script, non si presentino tali eventuali problemi di compatibilità: è stato sufficiente modificare il codice della funzione che si occupa di caricare i javascript:

continua…


  • diario di sviluppo